Caricamento in corso...
titles
"

Il territorio della Riserva Forestale d’Onsernone si trova nel Locarnese in fondo alla valle Onsernone.
È delimitato:

  • a nord dal fiume Isorno
  • a sud con il territorio delle Centovalli
  • a ovest dal confine Italo-Svizzero
  • a est dal confine d’Onsernone e di Mosogno

cartina La RFO è un paesaggio esteso e isolato vicino allo stato naturale, ben conservato e non disturbato da infrastrutture, quali strade, linee elettriche o altre opere a carattere tecnico. La morfologia è complessa: rocce, pietraie, gole, greti, valloni, cascate, torrenti. Una fauna interessante e soprattutto una variegata composita foresta che copre pendii generalmente ripidi. Le associazioni vegetali di maggior estensione sono:

  • le latifoglie miste ricche di tiglio, cui si accompagnano la betulla, il frassino, l'ontano nero, il castagno, il rovere, l'acero e i sorbi. Qua e là si osserva pure il maggiociondolo. Si trovano alle quote inferiori, in particolare in corrispondenza delle gole dell'Isorno;
  • le faggete, in cui il faggio domina incontrastato;
  • le unità miste di conifere e latifoglie, in cui troviamo l'abete bianco e l'abete rosso, il faggio, il larice, le betulle; le abetine, vale a dire il bosco di abete bianco. L’abete bianco è probabilmente l'unità che, dal lato naturalistico e scientifico, maggiormente contraddistingue la Riserva, come ben rileva l'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio di Birmensdorf. Altrove l'abete bianco ha subito forti perdite, qui invece si trova a suo agio e mostra un notevole sviluppo. Trattasi di uno dei maggiori centri di distribuzione dell'abete bianco al Sud delle Alpi, la cui importanza supera i confini cantonali e forse nazionali. In tutto il cantone Ticino non vi è una diffusione dell’abete bianco pari a quello che troviamo nella RFO. L’abete bianco ha colonizzato le nostre Alpi da Sud raggiungendo la Valle Onsernone circa 9'000 anni fa, per poi restarvi in pianta stabile;
  • i lariceti alle quote superiori, zona del Pizzo Ruscada.

L’Onsernone si trova nella parte meridionale delle coltri penniniche del complesso delle Alpi Ticinesi, perciò si caratterizza per l'affioramento di rocce cristalline metamorfiche essenzialmente degli gneiss e dei micascisti con dominanza del minerale quarzo e di altri minerali silicatici. In tutta la zona di studio non sono presenti delle intercalazioni di rocce calcaree. Il degrado delle rocce produce perciò generalmente dei suoli acidi. Questa generale uniformità dei suoli condiziona la composizione del manto vegetativo e delle varietà fungine nel senso che:

  • le eventuali differenze che potranno risultare dalla mappatura saranno da attribuire ad altri fattori che non quelli litologici!