Caricamento in corso...
titles
"

Dati fitologici delle zone di raccolta

Zona 1:

l'altitudine varia da 900 m s.l.m. a 1'000 m s.l.m.: si trova nella regione detta “Tagliata”, la vegetazione è caratterizzata principalmente lungo il fiume da Alnus viridis, Alnus incana, Corylus e saltuariamente con Betula pendula e Salix. Salendo verso il confine con l'Italia troviamo un bosco praticamente puro di Abies alba, sul lato opposto la vegetazione di Abies alba subisce l'invasione sporadica di Picea abies e Fagus sylvatica, con piccole composizioni di Alnus incana. Continuando verso la valle dei Marci ritroviamo un prato a sfalcio magro, con Acer, Salix e Alnus.

Zona 2:

l'altitudine varia da 1'320 m s.l.m, fino ad un massimo di circa 1'440 m s.l.m.: sull'alpe abbandonato detto “Casone”. La vegetazione è caratterizzata sul lato destro da un bosco puro di Fagus sylvatica, sopra l'alpe ritroviamo Abies alba, Picea abies, Fagus sylvatica e sporadicamente la presenza di Larix decidua. Sul lato sinistro e nella zona sottostante l'alpe, la vegetazione è caratterizzata da Abies alba, Populus tremula, Picea abies e Fagus sylvatica, al bordo del prato magro la presenza isolata di Betula pendula.

Zona 3:

l'altitudine varia da 1'500 m s.l.m. a circa 1'650 m s.l.m.: si trova nella regione “I Suliö”, lungo il sentiero che porta all'alpe Ruscada, la vegetazione è caratterizzata inizialmente da Abies alba, Picea abies e Larix decidua. A quote più alte Larix decidua, con una vegetazione al suolo di Vaccinium, Rhododendron e Alnus viridis.

Zona 4:

l'altitudine varia da 800 m s.l.m. a circa 950 m s.l.m.: si trova di fronte a Vocaglia, nella zona a ridosso del fiume la vegetazione è caratterizzata principalmente da latifoglie quali Fraxinus, Alnus incana, Betula pendula. Risalendo lungo il sentiero che porta al monte “Boleta” la vegetazione è caratterizzata principalmente da Abies alba che ritroviamo a quote piuttosto basse, Fagus sylvatica e Picea abies, da segnalare sul lato destro del monte Boleta una fascia costituita unicamente da Alnus incana.



Zona 5:

l'altitudine varia da 630 m s.l.m. a circa 820 m s.l.m.: si trova di fronte a Crana, lungo il fiume il terreno é caratterizzato da zone sabbiose con molto muschio. Risalendo lungo il sentiero che porta al monte “Urarz” la vegetazione è caratterizzata principalmente da Fraxinus, Alnus incana, Salix e Corylus e saltuariamente Quercus. La vegetazione attorno al monte “Urarz”, prato magro a sfalcio, è costituita principalmente da Fagus sylvatica, Betula pendula, e Alnus incana, da segnalare alcuni esemplari di Castanea sativa fatto abbastanza singolare. In nessun altro luogo della RFO è segnalata la presenza di Castanea.



essenze